News

 

 

  • Covid - 19: la Corte di Cassazione promuove la rinegoziazione obbligatoria

    22/09/2020

    L’Ufficio del massimario della Suprema Corte, in data 8 luglio 2020, ha pubblicato una relazione tematica avente ad oggetto le novità normative derivate dall’emergenza Covid-19 in ambito contrattuale e concorsuale. Dopo aver analizzato i recenti interventi emergenziali in relazione ai tradizionali rimedi codicistici, che, come noto, hanno prevalentemente natura “demolitoria”, l...

  • La diffida amministrativa per la violazione delle norme agro-alimentari alla luce del D.L. 76/2020 convertito.

    22/09/2020

    L’11 settembre 2020, il D.L. 76/2020 c.d. “Semplificazioni” è stato convertito, con modificazioni, nella L. 120/2020. All’art. 43, comma 3, sono state introdotte una serie di disposizioni che hanno profondamente innovato la disciplina della diffida amministrativa per le violazioni delle norme agro-alimentari, prevista dall’art. 1, comma 3 del D.L. 91/2014. In particol...

  • Accordi bilaterali UE - Cina per la tutela dei prodotti alimentari.

    14/09/2020

    Oggi, 14 settembre 2020, è stato firmato un accordo bilaterale tra l’Unione europea e la Repubblica Popolare Cinese per «proteggere da usurpazioni e imitazioni 100 indicazioni geografiche europee in Cina e 100 indicazioni geografiche cinesi nell’Unione Europea». Questo accordo, concluso per la prima volta nel novembre 2019, dovrebbe generare vantaggi commerciali reciproc...

  • Applicabilità ratione temporis delle previsioni sul rito appalti introdotte dall’art. 4 del d.l. n. 76/2020

    14/09/2020

    Il T.a.r., sez. II, n. 9044 ha stabilito che le previsioni normative introdotte dall’art. 4 del decreto legge 16 luglio 2020, n. 76 hanno natura processuale e sono applicabili, secondo il generale principio del tempus regit actum, alle controversie soggette al c.d. rito appalti chiamate in decisione nelle udienze cautelari calendarizzate in una data successiva alla loro entrata in v...

  • Non può essere licenziato il lavoratore che rifiuti di sottoporsi all’accertamento tecnico preventivo sul suo stato di malattia

    14/09/2020

    La Corte di Cassazione, sezione Lavoro, con sentenza n. 16251 del 29 luglio 2020 ha stabilito che, il datore di lavoro non può imporre accertamenti sanitari ai propri dipendenti se non nei limiti di cui all’art. 5 L. 300/70. Di guisa che non è proponibile l’accertamento tecnico preventivo dal datore di lavoro al fine di valutare lo stato di salute del dipende, né possono trarsi argomenti...

  • La nullità della clausola sugli interessi usurari è rilevabile in appello anche d’ufficio dal Giudice

    08/09/2020

    La Corte di Cassazione, con un’interessante sentenza del 20.8.2020, n. 17466, ha stabilito che, nel giudizio di appello e in quello di cassazione, il Giudice, in caso di mancata rilevazione officiosa, in primo grado, di una nullità contrattuale (come quella relativa agli interessi usurari), ha sempre facoltà di procedere ad un siffatto rilievo, salvo che la pretesa azionata non venga rigett...

  • Il Coronavirus da solo non è sufficiente ad integrare il periculum in mora ai fini dell’art. 700 c.p.c.

    08/09/2020

    Un recente provvedimento del Tribunale di Lucca, del 6 luglio 2020, ha respinto un ricorso ex art. 700 c.p.c. per difetto del requisito del periculum in mora, stabilendo che, l’evento “Coronavirus” ha investito pressoché tutti i rapporti contrattuali ed in assenza di un grave pregiudizio subìto nella specifica vicenda in oggetto dalla ricorrente, tale da distinguere la...

  • Azione di riduzione e reintegrazione delle quote del legittimario in natura.

    31/08/2020

    La Corte di Cassazione, sez. II civile, con sentenza n. 16515/2020 ha stabilito che, in caso di vittorioso esperimento dell’azione di riduzione, la reintegrazione al legittimario, in linea di principio, va fatta in natura, mediante attribuzione, in tutto o in parte, dei beni oggetto delle disposizioni ridotte. Generalmente tale affermazione viene proposta a tutela del diritto del legittimario...

  • Know-how, brevettabilità e rivelazione di segreti industriali.

    31/08/2020

    La Corte di Cassazione, con sentenza n. 16975/2020, ha ribadito che ai fini della configurabilità del reato di rivelazione di segreti industriali, non è necessaria la sussistenza dei presupposti per la brevettabilità, ex art. 2585 c.c., della scoperta o dell'applicazione rivelata dovendosi ritenere oggetto della tutela penale del reato in questione il "segreto industriale" inteso i...

  • Il potere sanzionatorio dell’Anac

    25/08/2020

    Il T.A.R. Lazio, Sez. I., con la decisione n. 7961/2020, ha chiarito che la produzione o l’utilizzazione, da parte di un operatore economico partecipante ad una procedura ad evidenza pubblica, di false informazioni e falsi documenti sono comportamenti che possono essere sanzionati in modo parallelo e autonomo sia dalla stazione appaltante, alla quale compete la decisione di estromettere o men...

  • Solidarietà passiva tra condebitori e transazione parziale

    25/08/2020

    La Corte di Cassazione, Sez. II, con Sentenza n. 14711/2020, ha riconfermato il principio in punto di obbligazioni solidali secondo il quale la transazione stipulata tra il creditore e uno dei condebitori, che riguardi solo il debito parziale di quest’ultimo, determina lo scioglimento della solidarietà passiva e ha efficacia unicamente nei confronti del condebitore che vi aderisce e non può...

  • Notificazioni telematiche

    10/08/2020

    La Cassazione civile, con l’ordinanza n. 14402 dell’8 luglio 2020 ha stabilito che, le firme digitali di tipo «CAdES» e di tipo «PAdES » sono entrambe ammesse ed equivalenti, sia pure con le differenti estensioni «.p7m» e «.pdf», così che la notificazione a mezzo dell’estensione .pdf deve ritenersi comunque valida....

Ricerca

 

 

 
Click to view our video