News

 

Manifesta insussistenza del fatto posto a base del licenziamento per motivo oggettivo: la reintegrazione è l'unica tutela applicabile

  • 07/05/2019

Con la sentenza n. 7167 del 13 marzo 2019 la Corte di Cassazione è intervenuta per chiarire la questione delle tutele applicabili al lavoratore licenziato, ai sensi dell'art. 18 Stat. Lav., in caso di manifesta insussistenza del fatto posto a fondamento del licenziamento per ragioni oggettive.

La Suprema Corte ha affermato che l'espressione "può altresì applicare", di cui all'art. 18, comma 7, Stat. Lav., non assegna al giudice alcun margine di discrezionalità in ordine alla sanzione da applicarsi posto che, ove il fatto sia caratterizzato dalla "manifesta insussistenza" è unicamente applicabile la protezione del lavoratore rappresentata dalla disciplina di cui al comma 4, e dunque la reintegrazione del lavoratore nel proprio posto di lavoro.

NEWS

  • Sul ritardo procedimentale della P.A.

    06/07/2020

    Il T.A.R. Toscana, sez. II, con sentenza n. 783 del 23 giugno 2020, ha stabilito che sussiste l’elemento soggettivo della “colpa di apparato” quando a fronte dell’evidente dilatazione dei t...

  • Diritto d’autore e protezione del layout.

    06/07/2020

    La Cassazione Civile, con sentenza n. 8433 del 30 aprile 2020, ha stabilito che è tutelabile, ai sensi della Legge sul Diritto d’Autore, l'organizzazione dello spazio risultante dalla precisa co...

  • Appalti: diritto alla revisione prezzi dei contratti in caso di rinnovo

    30/06/2020

    Il Consiglio di Stato, sez. V, con sentenza del 16 giugno 2020 n. 3874, ha stabilito che, nel caso in cui l’appaltatore esprima la propria volontà di rinnovare il rapporto contrattuale è in...

 
Click to view our video