News

 

La notifica non è nulla se il nome dell’avvocato è errato

  • 06/11/2018

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza del18 ottobre 2018, n. 26260, ha stabilito che, con riguardo alle notifiche effettuate al procuratore della Parte, l’erronea indicazione del prenome di questi non è causa di nullità della notificazione.

È parere dei Giudici della Suprema Corte che la notifica debba comunque ritenersi perfezionata ai sensi del secondo comma dell’articolo 138 c.p.c. Secondo la giurisprudenza di legittimità, infatti, nel caso di notifiche effettuate al difensore, l’erronea indicazione del prenome di questi non è causa di nullità della notificazione qualora, nonostante l’errore, debba escludersi qualsiasi possibilità di equivoco circa l’effettivo destinatario dell’atto.

NEWS

  • Sul ritardo procedimentale della P.A.

    06/07/2020

    Il T.A.R. Toscana, sez. II, con sentenza n. 783 del 23 giugno 2020, ha stabilito che sussiste l’elemento soggettivo della “colpa di apparato” quando a fronte dell’evidente dilatazione dei t...

  • Diritto d’autore e protezione del layout.

    06/07/2020

    La Cassazione Civile, con sentenza n. 8433 del 30 aprile 2020, ha stabilito che è tutelabile, ai sensi della Legge sul Diritto d’Autore, l'organizzazione dello spazio risultante dalla precisa co...

  • Appalti: diritto alla revisione prezzi dei contratti in caso di rinnovo

    30/06/2020

    Il Consiglio di Stato, sez. V, con sentenza del 16 giugno 2020 n. 3874, ha stabilito che, nel caso in cui l’appaltatore esprima la propria volontà di rinnovare il rapporto contrattuale è in...

 
Click to view our video