News

 

 

  • Il diritto alla provvigione non viene meno se l’affare è stato concluso da terzi

    04/04/2018

    Ai sensi dell'art. 1755 del Codice civile, il mediatore ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti se l'affare è concluso per effetto del suo intervento. La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 6552 depositata il 16 marzo 2018, ha precisato che il diritto alla provvigione non viene meno se l'affare sia poi stato concluso da parti diverse rispetto a quelle cui era stato origin...

  • Appalti pubblici: la lunghezza delle operazioni di gara non vizia la procedura

    26/03/2018

    Il principio di continuità delle operazioni di gara può essere derogato in presenza di situazioni che impediscano l’esaurimento delle operazioni di gara in una sola seduta, sempreché, ovviamente, sia garantita la segretezza e l’integrità delle offerte. Con Sentenza n. 1335 del 5 marzo 2018, il Consiglio di Stato ha precisato che la lunghezza delle operazioni di gara, così come,...

  • La particolare tenuità del fatto non esclude la responsabilità dell’ente

    26/03/2018

    L’art. 131-bis c.p. prevede che, per determinati reati, la punibilità è esclusa quando l’offesa è di particolare tenuità. Con Sentenza n. 9072 depositata il 28 febbraio 2018, la Corte di Cassazione ha osservato che l’applicazione della particolare tenuità del fatto nei confronti della persona fisica che ha commesso il reato, non comporta l’automatica esclusione della respon...

  • L’attore anche solo parzialmente vincitore non può essere condannato alle spese di lite

    19/03/2018

    L’art. 92, comma 2, c.p.c., dispone che, in caso di soccombenza reciproca, il Giudice può compensare, parzialmente o per intero, le spese tra le parti. A tal proposito, la Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 1572 del 23 gennaio 2018, ha statuito che l’attore parzialmente vittorioso in relazione all’unica domanda proposta, così come quello vittorioso su una sola delle pluri...

  • Il Responsabile unico del procedimento può essere Presidente della Commissione

    19/03/2018

    Un’impresa partecipante ad un appalto contestava il fatto che il Presidente della Commissione di gara, il quale era stato nominato legale rappresentante della Stazione appaltante, ricoprisse anche l’incarico di Responsabile unico del procedimento. Con Sentenza n.  443 del 15 febbraio 2018, il TAR Lombardia ha osservato che non vi sono norme che stabiliscono l’incompatibilità tra...

  • Diritto d’autore: carattere creativo e valore artistico delle opere del disegno industriale

    12/03/2018

    Ai sensi dell’art. 2, n. 10), L. n. 633/1941, le opere del disegno industriale godono della tutela in tema di diritto d’autore, laddove abbiano carattere creativo e valore artistico. La Corte di Cassazione, con Ordinanza n. 658 depositata il 12 gennaio 2018, ha precisato che il valore artistico di un oggetto destinato alla riproduzione seriale può essere desunto dall’esposizione ...

  • Licenziamento illegittimo: il dipendente della società fallita ha diritto al risarcimento del danno

    12/03/2018

    La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 522 depositata in data 11 gennaio 2018, ha precisato che, a seguito del fallimento di una società, il rapporto di lavoro rimane sospeso fino a quando il Curatore non decida se proseguirlo oppure interromperlo. Laddove opti infine per il licenziamento del dipendente, il Curatore è comunque tenuto a rispettare le previsioni che l’ordinamento pon...

  • L’Amministrazione che annulla gli atti di una procedura risponde a titolo di responsabilità precontrattuale

    05/03/2018

    Con Sentenza n. 680 depositata il 2 febbraio 2018, il Consiglio di Stato ha stabilito che l’Amministrazione che dispone l’annullamento degli atti di indizione di una procedura pubblica, risponde a titolo di responsabilità precontrattuale. Il Consiglio di Stato ha precisato che, in un caso del genere, la responsabilità dell’Amministrazione prescinde sia dall’accertamento dell...

  • Clausole vessatorie: se approvate per iscritto, sono valide anche se illeggibili

    05/03/2018

    La Corte di Cassazione, con Ordinanza n. 3307 pubblicata il 12 febbraio 2018, ha stabilito che una clausola vessatoria specificamente approvata per iscritto è valida anche se quasi illeggibile. Nel caso di specie, un contratto di utenza telefonica, concluso mediante la sottoscrizione di moduli, conteneva una clausola, quasi illeggibile, con la quale si stabiliva una deroga alla compete...

  • Whistleblowing: operativa la nuova applicazione dell’ANAC per la segnalazione di condotte illecite

    26/02/2018

    La recente Legge n. 179/2017 sul cosiddetto “whistleblowing” si applica in favore dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni, così come in favore dei lavoratori del settore privato. Essa mira a tutelare il dipendente che segnali illeciti di cui sia venuto a conoscenza in ragione del suo ufficio o del suo rapporto di lavoro, impedendo che egli possa venire licenziato o ...

  • La Stazione appaltante può fissare termini perentori per la produzione di documenti

    26/02/2018

    Con Sentenza n. 738 del 5 febbraio 2018, il Consiglio di Stato ha precisato che la Stazione appaltante può imporre un termine per l’invio della documentazione necessaria ai fini della stipula del contratto, anche se un tale termine non è espressamente previsto dal bando di gara. Nel caso in esame, la Stazione appaltante, successivamente all’aggiudicazione provvisoria, aveva fiss...

  • Il voto favorevole alla richiesta di un finanziamento non obbliga il socio

    20/02/2018

    Il voto favorevole espresso dal socio di una s.r.l. in occasione di un’assemblea nella quale viene deliberata la richiesta di un finanziamento ai soci, non fa sorgere, in capo a quel socio, l’obbligo di effettuare il finanziamento. Con Sentenza del 15 giugno 2017, la Sezione Specializzata in materia di imprese del Tribunale di Milano ha dunque revocato il decreto ingiuntivo emesso, ...

Ricerca

 

 

 
Click to view our video